SERENI ANNA
Sereni Anna foto
Qualifica
Ricercatore
Orario di ricevimento
martedý, h 14.30-16.30. Per questioni urgenti, contattare la docente tramite e-mail o telefonicamente
Settore Scientifico Disciplinare
L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale
Settore Concorsuale
10/A1
Note biografiche
1984: Laurea in Archeologia e Topografia Medievale, Univ. "La Sapienza" di Roma, rel. L. Ermini Pani; 1995: Dottore di Ricerca in Archeologia Post-Classica, III-XI sec., borsa di studio biennale di Post-Dottorato , 1989: Archeologia e Topografia Medievale (Univ. "La Sapienza" di Roma, rel. L. Ermini Pani)
Curriculum accademico
Didattica e ricerca - Nella fase iniziale di formazione, collabora con l'Istituto di Archeologia Cristiana dell'UniversitÓ di Roma 'La Sapienza' alla realizzazione del seminario condotto dalla Prof. A.M.Giuntella, coordinando il gruppo di lavoro sullo studio dei materiali ceramici tardoantichi ed altomedievali provenienti dagli scavi di S. Saturno (Cagliari) e Cornus (Oristano), sperimentando con il CNR (N. Parmegiani, A. Pronti) i sistemi e software di schedatura. - 1994-1995: seminari su ?Fonti e strumenti metodologici per la ricerca topografica" e ?Infrastrutture di servizio nell'alto medioevo: fonti testuali e archeologiche?, svolti nell'ambito dei corsi di Archeologia medievale presso l'UniversitÓ G. D'Annunzio di Chieti. - 1995-2002: come Cultore della Materia presso la Cattedra di Archeologia Medievale della facoltÓ di Lettere e Filosofia (poi Scienze Umanistiche) dell'UniversitÓ di Roma "La Sapienza": attivitÓ seminariali rivolte agli studenti del corso di laurea in Archeologia Medievale e agli allievi della I Scuola di Specializzazione in Archeologia su vari temi, tra cui: Tipologie e metodi di lavorazione delle ceramiche medioevali, Caratteri dell'edilizia abitativa altomedievale, Infrastrutture di servizio urbane nel medioevo, Analisi degli interventi tardi sulle Mura Aureliane, Fonti testuali ed archeologiche. - 1997: su invito del Centre Interuniversitaire d'Histoire et d'ArchÚologie MÚdiÚvales dell'UniversitÓ LumiŔre-Lyon 2, lezione su Materiali e tecniche costruttive nell'Italia altomedievale, nell'ambito del seminario dell'╔cole des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales su ?La construction au moyen Ôge dans le domaine mÚditerranÚen? (coordinam. di AndrÚ Bazzana, Jean-Michel Poisson, Philippe Bernardi), rivolto ad allievi del corso di laurea, dell'╔cole des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales e a dottorandi. - Dal 2000 al 2002 ha coordinato l'attivitÓ didattica integrativa per gli allievi della I Scuola di Specializzazione in Archeologia dell'UniversitÓ di Roma ?La Sapienza", sul cantiere di scavo dell'insediamento medievale di Leopoli-Cencelle (Tarquinia) (dir. scient. Prof. L. Ermini Pani). - a.a. 2002-2003 - a.a. 2007-2008: contratto annuale presso l'UniversitÓ della Calabria (Arcavacata di Rende, Cs), FacoltÓ di Lettere e Filosofia, corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali per l'insegnamento di Iconografia Cristiana (SSD L-ANT/08). - aa. 2004-2005: contratto annuale presso l'UniversitÓ degli Studi della Tuscia (Viterbo), FacoltÓ di Conservazione dei Beni Culturali, per l'insegnamento di Topografia medievale - Archeologia II liv. (SSD L-ANT/08). - a.a. 2009-2010: in qualitÓ di ricercatore a tempo indeterminato insegna presso l'UniversitÓ ?Kore" di Enna Antropologia del Mondo Antico e Medievale (SSD BIO/08) - a.a. 2010-2011: in qualitÓ di ricercatore a tempo indeterminato insegna presso l'UniversitÓ ?Kore" di Enna Archeologia Cristiana e Medievale (modulo 1, Archeologia Medievale, SSD L-Ant/08). Campagne di scavo archeologico e cantieri di restauro 1) Cagliari: complesso paleocristiano e medievale di S. Saturno, novembre 1981 (dir. scient. L. Ermini Pani). 2) Complesso cultuale paleocristiano di Cornus (S.Caterina di Pittinuri, Oristano), dal 1982 al 1991 (dir. scient. L. Ermini Pani). Dal 1985 ha avuto il ruolo di responsabile di un settore dello scavo. 3) Roma: Basilica paleocristiana di Generosa, 1985 (dir. scient. Ph. Pergola, ╔cole Franšaise de Rome). 4) Cagliari, via Brenta: strutture della cittÓ giudicale di S. Gilla, 1985 (dir. scient. L. Ermini Pani, UniversitÓ di Cagliari). 5) Spoleto: area cimiteriale tardoantica presso la chiesa di S. Pietro, 1985 (dir. scient. dei Proff. L. Ermini Pani, O. von Hessen, C. D'Angela, A.M. Giuntella). Vi partecipa in qualitÓ di responsabile del saggio. 6) Oschiri (Sassari), sito fortificato romano e bizantino di Castro, campagne di scavo 1987-1988 (1988 in collaborazione con l'╔cole Franšaise de Rome, Prof. J.-M. Poisson). Responsabile di un settore dello scavo. 7) Oschiri (Sassari), sito fortificato romano e bizantino di Castro, campagna di scavo 1988 (dir. scient. della Prof. L. Ermini Pani, 8) Fiumicino (Roma): documentazione grafica e analisi stratigrafica delle strutture murarie della basilica di S. Ippolito all'Isola Sacra, novembre 1987 - marzo 1988, eseguito con la cooperativa MEDEA su incarico della Cattedra di Archeologia Cristiana, Prof. P. Testini, UniversitÓ 'La Sapienza' di Roma). 9) Corfinio (L'Aquila): saggi nella chiesa di S. Martino, settembre - dicembre 1989, marzo 1990 (dir. scient. Prof. A.M. Giuntella, l'Univ. G. D'Annunzio di Chieti). Responsabile dei saggi di scavo e del coordinamento dello studio dei materiali ceramici provenienti dallo scavo urbano e dalle ricognizioni topografiche. 10) Roma, chiesa di San Giorgio al Velabro: a seguito dell'attentato dinamitardo del luglio 1993, partecipazione al recupero sistematico dei frammenti architettonici del portico e dei reperti scultorei ed epigrafici provenienti dalla chiesa. 11) Dal 1994 al 2002 Ŕ stata responsabile di un settore di scavo nel cantiere archeologico dell'insediamento medievale di Leopoli-Cencelle (Tarquinia-VT) (dir. scient. Prof. L. Ermini Pani, in collaborazione con l'Univ. della Tuscia (Prof. Gabriella Maetzke), l'Univ. G. D'Annunzio di Chieti (Prof. Anna Maria Giuntella) e con l'╔cole Franšaise de Rome (Prof. Franšois Bougard). 12) Assisi (PG), Basilica Superiore di San Francesco: nell'ambito degli interventi di consolidamento e restauro, a seguito del sisma del 26 settembre 1997, Ŕ responsabile delle indagini archeologiche condotte sui riempimenti sopra le volte, prestando consulenza professionale come archeologa medievista, su richiesta dell'Istituto Centrale del Restauro e della Commissione Nazionale ?Pro Basilica" (1997-1998) 13) Assisi (PG), Basilica Superiore di San Francesco: responsabile delle indagini archeologiche sui riempimenti dei torrini perimetrali esterni, condotte nell'ambito degli interventi di consolidamento e restauro, a seguito del sisma del 26 settembre 1997 (settembre-ottobre 1998). 14) Assisi (PG): Chiostro di Sisto IV nel Sacro Convento di S. Francesco: responsabile delle indagini archeologiche della fontana monumentale medievale emersa nel corso dei restauri post-terremoto (novembre 1998-marzo 1999). Prospezioni archeologiche 1) Campagna di ricognizione archeologica (30 maggio ? 13 giugno 1987) di insediamenti fortificati medievali nelle provincie di Cagliari e Oristano, organizzata dall'╔cole Franšaise de Rome e dal CNRS francese (U.A. 1000), sotto la direzione del Prof. J.-M. Poisson (╔cole des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales). 2) Corfinio (L'Aquila), ricognizione topografica nel centro urbano (dir. scient. Prof. A.M. Giuntella, UniversitÓ di Chieti). 3) Nell'ambito della collaborazione tra l'╔cole Franšaise de Rome, il Prof. L. Feller (Univ. Paris Sorbonne) e la cattedra di Archeologia Medievale dell'UniversitÓ di Chieti (Prof. A.M.Giuntella), nel 1992 partecipa alle ricerche di carattere storico-topografico-archeologico nei territori del Ducato di Spoleto corrispondenti all'odierno Abruzzo. Altre attivitÓ di carattere archeologico 1-2) Contratto per schede RA di reperti ceramici e bronzei tardoantichi ed altomedievali provenienti dallo scavo del complesso cultuale paleocristiano di Cornus (S.Caterina di Pittinuri, Oristano), eseguite per la Soprintendenza Archeologica di Cagliari e Oristano (1985). 2) Contratto per schede RA di reperti ceramici medievali provenienti dallo scavo di Cagliari, via Brenta, cittÓ giudicale di S. Gilla (1986). 3) A conclusione del I seminario su Progettazione. Archeologia. Restauro (Santa Caterina di Pittinuri - Cuglieri (OR), 24 agosto - 15 settembre 1992), dedicato ai problemi del restauro in campo archeologico e all'analisi dell'ecosistema, ha collaborato all'organizzazione del Convegno su "Archeologia, conservazione, ambiente " (Oristano, 16 settembre 1992) e alla presentazione della relativa Mostra. 4) Da1993-'94 al 1996-'97, ha partecipato al progetto di ricerca con finanziamento ministeriale 40% sul tema La civitas cristiana: formazione e sviluppo degli spazi cristiani tra tarda antichitÓ ed alto medioevo (coordinatore nazionale Prof. Letizia Ermini Pani) 5) Partecipazione al progetto Leopoli-Cencelle: una cittÓ di fondazione papale e alla relativa mostra. Si veda al riguardo l'organigramma del progetto e testo a firma congiunta editi nel volume Leopoli- Cencelle: una cittÓ di fondazione papale, catalogo della mostra a cura di AA.VV. (= Tardo Antico e MedioEvo ? studi e strumenti di archeologia 1, II), Roma 1996 6) Catalogazione e documentazione di Beni Culturali e Archeologici: contratto del Centro di Documentazione del Dipartimento Promozione Cultura, Spettacolo, Turismo e Sport della Regione Lazio, relativo alla cartografia storica conservata presso l'Archivio di Stato di Rieti (1999-2000). Il lavoro ha comportato la schedatura di 207 mappe del Catasto Gregoriano e Italiano relative al territorio reatino, tramite la rielaborazione della scheda proposta dal Centro. 7) Roma, Santa Sabina all'Aventino: Progetto su ?Sperimentazione di tecniche di documentazione archeologiche ed architettoniche sul complesso architettonico di S. Sabina", promosso nel 2001 dall'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione del Ministero per i Beni e le AttivitÓ Culturali, finalizzato alla proposta di revisione delle schede di UnitÓ Stratigrafica Muraria. Nel progetto ha assolto l'incarico previsto nella prima fase: raccogliere e schedare il materiale edito e inedito sugli aspetti archeologici del complesso di S. Sabina all'Aventino. Varia (collaborazioni scientifiche a vario titolo - Dal 2003 collabora con il Centro Studi per l'Immagine di Roma ?Accademia dei Lincei, svolgendo attivitÓ di revisore dell'Edizione Nazionale delle opere complete di Pirro Ligorio, trattatista del Cinquecento. - Dal 2003 Ŕ membro del Comitato Scientifico dell'Istituto Alcide Cervi (Gattatico-Reggio Emilia). L'istituto, Biblioteca ?ha lo scopo di promuovere e realizzare attivitÓ scientifiche e culturali nel campo degli studi e delle elaborazioni nelle materie che interessano l'agricoltura ed il mondo rurale, l'alimentazione e l'ambiente sotto il profilo storico, economico, sociale, giuridico, letterario ed artistico." In questo ambito ha contribuito alla ridefinizione delle linee-guida dell'Istituto e alla promozione di varie iniziative. Tra queste, si segnala: - 2008: Collaborazione alla fase progettuale del convegno promosso dalla Biennale del Paesaggio di Reggio Emilia: ?Agricoltura e Paesaggio", tenuto l'8 novembre 2008 presso la Biblioteca-Archivio ?Emilio Sereni" dell'Istituto Cervi di Gattatico. Relatori: Alberto Asor Rosa, critico letterario, scrittore e politico; Rita Borioni, docente di legislazione dei beni culturali all'UniversitÓ della Calabria, il geografo Franco Farinelli; Massimo Venturi Ferriolo, docente di Estetica al Politecnico di Milano; Giuliano Volpe, docente di archeologia del paesaggio e rettore dell'UniversitÓ di Foggia. - 2010: partecipa, in qualitÓ di docente, alla Summer School su Il paesaggio agrario italiano medievale. Moduli di didattica e di storia. Corso di formazione (24 ? 29 agosto 2010). - attivitÓ di traduttrice di testi specialistici in ambito archeologico e storico-artistico dal francese, dallo spagnolo e dal tedesco. Si segnala, per la stretta pertinenza con l'attivitÓ scientifica di ricerca: ? (dal tedesco) voci Materiali da costruzione e Tecniche costruttive, inserite nel progetto enciclopedico Il mondo dell'archeologia, progetto di S. Moscati, diretto da A. Giuliano, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani ? (dallo spagnolo) volumi L'arte mudÚjar. L'estetica islamica nell'arte cristiana, = Museo Senza Frontiere, L'arte islamica nel Mediterraneo, Milano, Electa, 2000; nella stessa collana, L'arte mamelucca. Splendore e magia dei sultani , Milano, Electa 2002.
Aree di interesse scientifico
L'attivitÓ di ricerca, svolta attraverso indagini archeologiche e ricognizioni topografiche e sollecitata dall'attivitÓ didattica in ambito universitario, ha finora riguardato prevalentemente l'Italia centrale (Lazio, Umbria, Abruzzo) e la Sardegna, toccando i temi principali del settore disciplinare, quali l'archeologia funeraria (nell'accezione di archeotanatologia), le trasformazioni degli insediamenti urbani, gli assetti territoriali e le modifiche del paesaggio tra il periodo tardoantico ed altomedievale, letti attraverso le ricostruzioni topografiche, lo studio della cultura materiale, con particolare attenzione agli scambi commerciali testimoniati dalle produzioni ceramiche e alle analisi delle infrastrutture e strutture in elevato (edilizia abitativa corrente e religiosa). Le esperienze sul campo e la didattica hanno sollecitato una particolare attenzione ai temi dell'intervento di restauro e tutela, nell'ambito di una ricerca e progettazione, ad esempio nel restauro dei centri storici, ma anche in cantieri effettivamente di emergenza, a seguito di eventi naturali come i terremoti o di origine criminale (attentato a San Giorgio al Velabro). L'attivitÓ come traduttrice, pur secondaria rispetto a quella legata alla ricerca, ha contribuito ad approfondire temi quali l'archeologia islamica e le tecniche costruttive.
Pubblicazioni principali
MONOGRAFIE Case urbane nell'Italia altomedievale. Fonti archeologiche e testuali, ed. EUE-Editoria UniversitÓ Elettronica, Roma 2002 CURA DI PUBBLICAZIONI Nel volume Cornus I,2: L'area cimiteriale orientale. I materiali, a cura di A.M. Giuntella, ed. S'Alvure, Oristano, 2000, ha curato la sezione dedicata a I reperti ceramici, pp. 135-340 e tavv. XIX-LXXXVI. CONTRIBUTI IN VOLUMI MISCELLANEI - Introduzione, in CornusI,2: L'area cimiteriale orientale. I materiali, a cura di A.M. Giuntella, ed. S'Alvure, Oristano, 2000, pp. 137-163. - La ceramica comune: forme e impasti particolari, in CornusI,2: L'area cimiteriale orientale. I materiali, a cura di A.M. Giuntella, ed. S'Alvure, Oristano, 2000, pp. 287-304, tavv. LXVII-LXXIV. Gianicolo e Monteverde dall'antichitÓ alla costruzione delle mura di Urbano IV, in AA.VV; Il balcone di Roma: da Montedoro a Monteverde, a cura di R. Funiciello e A. Thiery, Fratelli Palombi editori, Roma 1998, pp. 61-84. - L'architettura domestica - Periodo tardoantico e medievale, in Enciclopedia archeologica/Il mondo dell'archeologia, progetto di S. Moscati, diretto da A. Giuliano, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani, II, Roma 2002, pp. 159-162. - L'architettura domestica - Mondo islamico, in Enciclopedia archeologica/Il mondo dell'archeologia, progetto di S. Moscati, diretto da A. Giuliano, Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani, II, Roma 2002, pp. 197-198 - Osservazione sui reperti rinvenuti nell'area cimiteriale orientale di Cornus, in Insulae Christi. Il cristianesimo primitivo in Sardegna, Corsica e Baleari, a cura di P. G. Spanu = Mediterraneo tardoantico e medievale. Scavi e ricerche, 16, ed. Mythos Iniziative - S'Alvure, Oristano 2002, pp. 253-276. - Note al testo, in Edizione Nazionale delle Opere di Pirro Ligorio. Libri delle iscrizioni latine e greche. Napoli Volume 7, a cura di S. Orlandi, De Luca Editori d'Arte, Roma 2008, pp. 461-464 (criteri filologici ed editoriali adottati per la trascrizione ed edizione di questo codice autografo del Cinquecento). ARTICOLI SU RIVISTE, INTERVENTI A CONVEGNI, CONTRIBUTI VARI - La chiesa di Santa Maria extra moenia di Antrodoco (RI) e rilievi scultorei altomedievali e romanici dalla media vallata del Velino, in Rivista di Archeologia Cristiana, ed. Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, LXIV, 1-2 (1988), pp. 221-255. - Lo scavo nella chiesa di San Martino: Le strutture murarie e Ibidem, I reperti, in A.M. Giuntella et alii, Corfinio (L'Aquila): campagne di scavo 1988-1989. Relazione preliminare, in Archeologia Medievale, ed. All'Insegna del Giglio, XVII (1990), pp. 483-516 (parti a firma A. Sereni: pp. 506-512). -Contenitori, suppellettile domestica, spazi funzionali: spunti di riflessione attraverso la documentazione scritta altomedievale, in Le ceramiche di Roma e del Lazio in etÓ medievale e moderna, Atti del II Convegno di Studi (Roma 6-7 maggio 1994), ed. Kappa, Roma 1995, pp. 270-279. - Centri a continuitÓ di vita: il problema delle unitÓ edilizie abitative, in Restauro, architettura, centri storici, atti del Convegno Nazionale (Sassari, 26-28 maggio 1994), a cura di R. Luciani, ed. Ordine degli Architetti della Provincia di Sassari, Sassari 1998, pp. 145-158. - Note di archeologia e topografia altomedievale dell'Italia centrale in margine al viaggio del vescovo Deoderico di Metz, in ?Dalla Tuscia romana al territorio valvense. Problemi di topografia medievale alla luce delle recenti indagini archeologiche, Giornate in onore di Jean Coste (Roma 10-11 febbraio 1998), a cura di L. Ermini Pani, ed. SocietÓ Romana di Storia Patria ? Biblioteca Vallicelliana, Roma 2001, pp. 223-285. -M.I. Marchetti, A. Sereni, San Francesco ad Assisi. Indagini archeologiche dei riempimenti delle volte, in I laterizi in etÓ medievale. Dalla produzione al cantiere, Atti del Convegno Nazionale di Studi (Roma, 4-5 giugno 1998), a cura di E. De Minicis, ed. Kappa, Roma 2001 (=Museo della CittÓ e del Territorio, 13), pp. 178-189 (parti a firma A. Sereni: 178-179 e 184-187). - Una fibbia di cintura bizantina del British Museum proveniente dalla Sardegna, in Quaderni Bolotanesi, 28, 2002, pp. 177-187 (Edizioni Passato e Presente, Bolotana). - Il monastero regio di Sextunum-Vallantis e il territorio di Antrodoco (RI) nell'alto medioevo, in I Longobardi dei ducati di Spoleto e Benevento, Atti del XVI Congresso Internazionale di Studi sull'Alto Medioevo (Spoleto-Benevento, 20-27 ottobre 2002), ed. Centro Italiano di Studi sull'Alto Medioevo, Spoleto 2003, pp. 1597-1618 e tavv. I-XI . - La fontana monumentale scoperta nel Sacro Convento di S. Francesco ad Assisi. Ceramica graffita ed altri reperti quattrocenteschi dal chiostro di Sisto IV, ed. Kappa, Roma 2004. Riedito in La ceramica graffita tardomedievale e rinascimentale. Le produzioni laziali e abruzzesi a confronto con altre realtÓ italiane, Atti del V Convegno di Studi su Le ceramiche di etÓ medievale e moderna a Roma e nel Lazio, (Chieti 7-8 marzo 2002), a cura di E. De Minicis e A.M. Giuntella, ed. Kappa, Roma 2005, pp. 252-268. -Un recupero da vecchi scavi: ceramica sovradipinta medievale da S. Gilla (Cagliari), in La ceramica dipinta in rosso. I contesti laziali a confronto con altre realtÓ italiane, Atti del VI Convegno di Studi su Le ceramiche di Roma e del Lazio in etÓ medievale e moderna (Segni ? 6-7 Maggio 2004), a cura di E. De Minicis, ed. Kappa, Roma 2009, pp. 202-234. Nello stesso volume, E. De Minicis, A. Sereni, Premessa, pp. 5-8 a firma A.Sereni. IN CORSO DI STAMPA: - Una moneta nel cassetto: percorsi della memoria tra archeologia, iconografia, storia e testimonianza, in Distruggere l'altro. Auschwitz, gennaio 1945. Temi, riflessioni contesti, Atti del Convegno promosso dall'UniversitÓ della Calabria in occasione della Giornata della Memoria 2008, Arcavata di Rende 24-25 gennaio 2008, a cura di P. Coen, M. Gaudioso, G. Violini. IN PREPARAZIONE - Monografia: Indagini archeologiche nel complesso di San Francesco ad Assisi a seguito del sisma del 1997: la Basilica Superiore e il Chiostro di Sisto IV. - Monografia: Il territorio tra Cittaducale e Antrodoco dal periodo tardoantico al medioevo: l'apporto degli studi topografici ed archeologici all'analisi delle dinamiche insediative. - Articolo: ContinuitÓ e discontinuitÓ. Il confine tra cittÓ e campagna e il rapporto tra studi archeologici e problemi attuali: Roma e il Gianicolo come esempio paradigmatico. Lezione tenuta alla Summer School sulla Storia Del Paesaggio Agrario Italiano - Il Paesaggio Agrario Italiano Medioevale (Moduli di Didattica e di Storia. Corso Di Formazione, Direttore: Antonio Brusa), in preparazione INTERVENTI A CONVEGNI SCIENTIFICI E CONFERENZE (per gli interventi segnalati come editi, cfr. elenco pubblicazioni) - La ceramica con decorazione polita a stecca, relazione presentata al convegno Produzione e commercio nella tarda antichitÓ e nel medioevo (VI Convegno sull'archeologia tardo-romana e medievale in Sardegna, Cagliari-Cuglieri 23-25 giugno 1989) (inedito) - ViabilitÓ e insediamenti bizantini in Sardegna: persistenze e mutazioni, relazione presentata al convegno Coordinate mediterraneo-bizantine da Giustiniano a Gregorio Magno (VII Convegno sull'archeologia tardo-romana e medievale in Sardegna, Cagliari-Cuglieri 28-30 settembre 1990) (inedito) - Contenitori, suppellettile domestica, spazi funzionali: spunti di riflessione attraverso la documentazione scritta altomedievale, relazione presentata al II Convegno di Studi sulle Ceramiche di etÓ medievale e moderna a Roma e nel Lazio, (Roma 6-7 maggio 1994) (edito) - Centri a continuitÓ di vita: il problema delle unitÓ edilizie abitative, relazione presentata al convegno nazionale su Restauro, architettura, centri storici, (Sassari, 26-28 maggio 1994) (edito) - Note di archeologia e topografia altomedievale dell'Italia centrale in margine al viaggio del vescovo Deoderico di Metz (anno 970 e ss.) descritto da Sigeberto di Gembloux, relazione presentata al convegno ?Dalla Tuscia romana al territorio valvense. Problemi di topografia medievale alla luce delle recenti ricerche archeologiche, Giornate in onore di Jean Coste (Roma 10-11 febbraio 1998) (edito) - San Francesco ad Assisi. Indagini archeologiche dei riempimenti delle volte, relazione presentata in collaborazione con I. Marchetti al Convegno Nazionale di Studi su I laterizi in etÓ medievale. Dalla produzione al cantiere (Roma, 4-5 giugno 1998) (edito) - L'indagine archeologica della fontana medievale scoperta nel Chiostro di Sisto IV, comunicazione alla conferenza Assisi, Sacro Convento di San Francesco. Il Chiostro di Sisto IV. Forma, storia, restauro (Assisi, 29 marzo 2000) (inedito) - Le ceramiche tardomedievali dallo scavo di emergenza nel Complesso di San Francesco ad Assisi, relazione presentata al convegno su La ceramica graffita tardomedievale e rinascimentale. Le produzioni laziali e abruzzesi a confronto con altre realtÓ italiane, V Convegno di Studi sulle Ceramiche di etÓ medievale e moderna a Roma e nel Lazio, (Chieti 7-8 marzo 2002) (edito) - Un recupero da vecchi scavi: ceramica sovradipinta medievale da S. Igia (Cagliari), in La ceramica dipinta in rosso. I contesti laziali a confronto con altre realtÓ italiane, Atti del VI Convegno di Studi su Le ceramiche di Roma e del Lazio in etÓ medievale e moderna (Segni ? 6-7 Maggio 2004), Roma 2009 (edito) - ContinuitÓ e discontinuitÓ. Il confine tra cittÓ e campagna e il rapporto tra studi archeologici e problemi attuali: Roma e il Gianicolo come esempio paradigmatico. Lezione tenuta alla Summer School sulla Storia Del Paesaggio Agrario Italiano - Il Paesaggio Agrario Italiano Medioevale (Moduli di Didattica e di Storia. Corso Di Formazione, Direttore: Antonio Brusa), in preparazione - In qualitÓ di discussant partecipa alla Tavola Rotonda di chiusura del I International Congress on Ceramic Studies. Tribute to Mercedes Vegas / I Congreso Internacional sobre Estudios Cerßmicos. Homenaje a Mercedes Vegas - Cadiz (Spain), 1st to 5th November 2010, sul tema ?Cerßmica actual vs cerßmica histˇrica? (in preparazione)